50 attività Montessori all’aperto – 50 Montessori outdoor activities

– Scroll down for English version – 

Se doveste capitare sul mio profilo Instagram, vi accorgereste immediatamente di quanto io ami trascorrere del tempo in giardino e, più in generale, all’aperto. Sia che piova o che ci sia il sole, mi è molto difficile stare chiusa in casa a meno che non abbia un progetto culinario davvero interessante che mi attende. E’ la bimba che ho dentro che mi porta fuori, ne sono certa, perché devo ancora trovare un bambino che non preferisca l’aria aperta anziché la casa…

I bambini adorano la vitalità di un giardino e se siete abbastanza fortunati da avere un pezzetto di verde tutto vostro – qualsiasi siano le dimensioni – conoscerete già la calma e serenità che infonde nei più piccoli. Tutto quell’esplorare, quel correre in giro, quel fermarsi a guardare più da vicino l’ennesimo insetto, il raccogliere, sollevare, spostare, trasportare, cercare un equilibrio e la stessa aria fresca, tutto contribuisce a questa pace interiore, così come mi piace definirla. Non da ultimo, la vita in giardino (se recintato…) fornisce al bambino un’opportunità unica di libertà: l’avventurarsi fuori in un ambiente così ricco e sempre nuovo  senza che i genitori o un educatore gli stiano sempre con ‘il fiato sul collo’ contribuisce infatti a sviluppare la sicurezza di sé e ad imparare a contare su sé stessi: vera autonomia insomma.

Per questo motivo lascio che mio figlio si goda il giardino in libertà e non programmo attività specifiche giornalmente. Presto attenzione a ciò che gli interessa ed eventualmente gli fornisco gli strumenti adatti per approfondire o ‘ampliare’ l’attività che sta facendo. Di tanto in tanto gli mostro come fare qualcosa di nuovo anche se spesso finiamo per fare lavoretti di cura dell’orto o del giardino: un assistente così simpatico e volonteroso non lo trovo da nessuna parte!

ciliegie

Ho compilato in ogni caso una lista di 50 possibili attività da fare fuori si sa mai che dovessi ritrovarmi a corto di idee e qui la condivido nel caso vi chiediate cosa fare con i piccini all’aperto quest’estate. Se non avete un giardino non importa, un terrazzo può trasformarsi in un piacevole angolo verde con alcuni accorgimenti e se dovesse mancarvi anche il balcone… beh approfittate il più possibile del parco o magari del giardino a casa dei nonni!

  1. Innaffiare le piante (ovvio no?)
  2. Estirpare le erbacce (rimarrete a bocca aperta vedendo quanto bene lo sa fare anche un duenne!)
  3. Cogliere frutta, fiori, verdura (mostrate al bambino bene come fare, ad esempio fategli vedere come ruotare le zucchini per staccarle senza sradicare mezza pianta)
  4. Sgranare piselli e fagioli (se vi manca l’orto, potete sempre comprarne in gran quantità al supermercato e sedervi in terrazzo… potreste persino riuscire a leggervi un breve romanzo mentre il piccolo lavora felice senza sosta)
  5. Togliere il seme dalle ciliegie o altra frutta col nocciolo (potete mostrargli anche come utilizzare l’attrezzo apposite, adatto anche per i più piccoli)
  6. Rimuovere i fiori secchi dalle vostre piante ornamentali (il mio bimbo di due anni ne va pazzo, le mie petunie e i gerani ringraziano)
  7. Seminare
  8. Mettere a dimora le piantine (prima segnalando dove scavare le buchette, poi tocca alla piantina ed infine al riempimento della buca… 3 attività in 1!)
  9. Osservare attraverso una lente di ingrandimento piccoli insetti o piante
  10. Usare una pressa per fiori per creare un piccolo erbario (o come si faceva una volta: infilarli fra le pagine di un libro)
  11. Raccogliere materiale naturale da esporre su un apposito tavolino in casa. Esempi qui
  12. Tenere un diario della natura dove disegnare o incollare ciò che si trova, cambiando magari tecniche e materiali
  13. Staccare le foglie dai rametti di piante aromatiche per utilizzarle poi per cucinare qualcosa assieme (ottimo per i più piccini)
  14. Dipingere sassi, rametti, foglie, …
  15. Creare vasi e vasetti con l’argilla che si secca all’aria
  16. Far pratica di equilibrismo su muretti e cordoli
  17. Arrampicarsi su tutto l’arrampicabile (con tutte le precauzioni del caso, ovviamente)
  18. Mantenere sempre piene le vaschette con l’acqua per gli uccellini (per imparare a prendersi cura degli altri e dell’ambiente)
  19. Esplorazione multisensoriale: toccare cortecce di alberi diversi, confrontare foglie, annusare fiori e piante per scoprire se profumano e di cosa, assaggiarle se non sono velenose
  20. Sdraiarsi a terra e ascoltare tutti i suoni, da quelli più lontani a quelli più vicini
  21. Preparare bombe di semi. Spiegazione qui.
  22. Identificare gli uccelli o altra fauna/flora locale con l’aiuto di un bel libro con grandi e dettagliate illustrazioni.
  23. Giocare a riconoscere le erbe aromatiche annusandole – occhi bendati ovviamente!
  24. Godersi le temperature più fresche della sera guardando la luna, la fase lunare in corso e se siete fortunati osservare le lucciole.
  25. Cospargere di paglia la terra attorno alle piantine per proteggerle (e magari farsi un bel giro seduti su un mucchio di paglia sulla carriola!)
  26. Lavare i panni e metterli a stendere
  27. Lavare i giocattoli
  28. Imparare a lavarsi bene le mani
  29. Camminare in giro a piedi scalzi
  30. Utilizzare utensili di dimensioni appropriate all’età, non solo da giardino, anche da lavoro come un martello per inchiodare dei chiodi su un ceppo, oppure scartavetrare dei segni a matita precedentemente fatti su un blocco di legno, o ancora utilizzare una piccola sega per tagliare dei fogli di cartone (usare sempre tutte le precauzioni del caso, specialmente occhiali protettivi)
  31. Tessere lunghi steli flessibili, foglie, erbe, rametti sottili su una sorta di telaio da giardino, bell’attività anche per i grandi! Qui infiniti esempi
  32. Creare ghirlande
  33. Usare un pennello intinto nell’acqua per dipingere sul cemento creazioni evanescenti
  34. Giocare e basta! Qui mi ripeto ma… non è necessario avere sempre attività preparate. Rilassarsi e godersi il momento vale più di tante altre cose, quindi lasciatevi andare e seguite il bambino…
  35. I travasi possono assumere dimensioni e variazioni più grandi e interessanti! Sbizzarritevi!
  36. Giocare a bocce. Coordinazione oculo manuale? Voilà! Ci sono tantissimi giochi vecchio stile che sviluppano queste capacità, chiedete ai nonni 
  37. Costruire con blocchi di legno grandi, ma grandi grandi (facilissimi da fare da sé! Oppure chiedete al falegname di fiducia di tagliare in pezzi di diverse lunghezze un travetto di legno a sezione quadrata per ottenere cubi e prismi impilabili)
  38. Se non l’avete mai fatto, provate qualche posizione yoga assieme ai vostri bimbi. Ci sono libri su libri al riguardo, ma anche tanto materiale online.
  39. Usare una ruspa a misura di bambino, manuale ovviamente, come questa ruspa
  40. Tagliare a pezzi dello spago (magari con il gomitolo inserito in un barattolo e il filo che ne fuoriesce dal coperchio) che verrà utilizzato poi per legare le piante che crescono alte (es. pomodori e fagioli)
  41. Creare una semplice meridiana per osservazioni sul tempo
  42. Fare esperienza della pioggia anziché chiudersi dentro: assaggiarla, sentirne la temperatura sulla pelle, annusare l’aria quando piove, saltare a piedi nudi nelle pozzanghere e sporcarsi di fango… sììììì
  43. Preparare assieme la passata di pomodoro. Davvero, quelle manine operose non vedranno l’ora di spremere l’acqua dai pomodori!
  44. Imparare i nomi veri delle cose, per fare questo chiamatele sempre con il nome corretto: camomilla anziché fiore, cardellino anziché uccello, betulla anziché albero…
  45. Cantare a squarciagola –non c’è sempre una ragione per cantare?
  46. Organizzare un pic nic! Com’è mangiare stando seduti per terra mentre si cerca di salvare il cibo dall’attacco delle formiche? Divertente, penso io. In più richiede mini-attività come srotolare le coperte, disporre i cuscini e le stoviglie, servire il cibo…
  47. Disporre bastoncini per lunghezza, sassi per peso, fiori per colore…
  48. Formare numeri e lettere utilizzando bastoncini e sassi o quello che più vi piace
  49. Create una worm farm ovvero una fattoria dei vermi per osservare i loro movimenti e come trasformano gli scarti della cucina in terriccio perfetto per le vostre piante
  50. Semplicemente leggere assieme o suonare uno strumento all’ombra di un albero

Qualunque cosa decidiate di fare, vi auguro di trascorrere un’estate divertente all’aperto con i vostri figli e se vi va, aggiungete nei commenti qui sotto i link alle attività che fate in giardino!

Linda

English version

Should you check out my Instagram account, you’d know for sure my love for being out in the garden and, in general, outdoors. Be it sunny or rainy, it’s hard for me to stay inside unless I have a really interesting cooking or baking project in mind. It’s the child in me that draws me out, I’m sure,  as I have yet to meet a kid who prefers staying indoors…

Children love the busy life of a garden and if you’re lucky enough to have one – no matter the size – you’ll have probably noticed how much calmer it makes them feel. All that exploration, the running around, the many stops to look more closely at yet another bug, the picking, lifting, moving, carrying, balancing, the fresher air itself all contribute to this inner peace as I like to call it. Plus life in the garden (if fenced…) provides the child with a unique opportunity to experience a new level of freedom. This ‘venturing out’ without us stuck to their backs in an environment that has so many new elements is essential for building their self confidence and independence.

Most of the time I just let my son explore autonomously and don’t make a point to set up specific activities every day, but I do pay attention at what interests him and eventually come up with some tools or suggestions that can take that interest further. Then from time to time I’ll just pick a new activity and show it to him, usually something that needs to be done so we can ‘work’ together.

I did make up a list of possible activities as a reminder for myself should I fall short of ideas at some point so here I’ll share it for any of you who might be wondering what to do with little ones outside this summer. Hope you find it helpful!

  1. Watering plants (of course)
  2. Weeding (you’ll be amazed at how well even 2 year olds can do this!)
  3. Harvesting (show them how to ‘turn’ the zucchini before pulling for instance, so it doesn’t rip the plant)
  4. Shelling peas/beans
  5. Deseeding cherries/stone fruit (you can show them how to use the specific tool as well)
  6. Removing dried up flowers (again, my 2 year old does a really good job with my geranium flowers!)
  7. Sowing seeds
  8. Planting small plants
  9. Observing animal and plant life through a magnifying lens
  10. Using a flower press to make a small herbarium (or just place plant material between the pages of a purposely bought notebook)
  11. Collecting natural elements for a nature table
  12. Nature journaling (try different pencils/paints)
  13. Picking leaves off the stems of herbs to use for meal preparation (great for younger children)
  14. Paint rocks, pieces of wood, leaves…
  15. Make small pots with self hardening clay
  16. Practice balancing on garden kerbs or low walls
  17. Climb the climbable (with all precautions and extra care of course)
  18. Refill bird water stations (great care for the environment activity)
  19. Explore: touch different tree barks, observe leaves, search for critters among the grass, smell leaves and flowers to see if they give off any lovely scent
  20. Lie down and listen to all the sounds, the ones far away and the ones close by
  21. Make seed bombs
  22. Identify birds or other animals with the help of a good book of local fauna / the same can be done with plants
  23. Identify herbs by smelling them – eyes closed of course!
  24. Enjoy the cooler evening temperatures as you observe the moon and keep an eye out for glow worms
  25. Mulching with straw (and enjoy a ride on a straw-filled wheelbarrow, too!)
  26. Wash clothes and hang them to dry
  27. Wash toys
  28. Learn how to wash hands properly
  29. Walk barefoot
  30. Use age appropriate/sized real tools: e.g. to hammer nails in, sand pencil marks off wooden blocks or saw cardboard (always wear safety goggles)
  31. Weave long flexible stalks, tall grasses and feathers on a big diy frame
  32. Make garlands
  33. ‘paint’ with water on concrete surfaces under the sun (no eraser needed!)
  34. Just…play! There needn’t always be a set up activity J Relax and enjoy the moment, go with the flow and follow your child’s interest!
  35. Pouring activities can get much larger!
  36. Play bocce (boules) – so great for eye/whole body coordination! There are many ‘old fashioned’ games out there that work on these skills, so go ask nonna…
  37. Build with big wooden blocks (so easy to diy! Or ask your carpenter to ‘slice up’ a long beam for you into cubes and square prisms) – wear sturdy shoes…
  38. Give yoga postures a try
  39. Use a real child size digger – hand powered of course!
  40. Use scissors to cut twine to be used for tying up tall plants (like tomatoes or peas)
  41. Make a simple sundial for interesting observations
  42. Experience the rain: taste it, feel its temperature on the skin, smell the air when it’s raining, jump barefoot into puddles and get all muddy. Mud is great!
  43. Squeeze the water out of tomatoes to make passata (you can find countless recipes online). This one is oh so Italian, I know, but it’s lots of fun and those little hands love it! If you don’t grow tomatoes yourself, just buy a case when they’re in full season. You’ll thank me in the winter months… :-p
  44. Name plants/animals etc… with their real name – not just ‘bird’ but ‘swallow’, not just ‘flower’ but ‘chamomile’
  45. Sing out loud – isn’t there always a reason to sing?
  46. Have a picnic! What’s it like to eat whilst sitting on the ground and saving your food from ants? I reckon it’s fun. Plus it involves some ‘informal’ table setting, food preparation, assembling and transferring as well as folding and unfolding of blankets…
  47. Sort leaves by shape
  48. Make letters or numbers using twigs and stones
  49. Set up a worm farm
  50. Just read a book or play an instrument under the shade of a tree and relax!

Feel free to add any activities you enjoy doing wiht your kids in the garden in the comments below! Have a lovely summer,

Linda

 

Advertisements

Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s